Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_lavalletta

“Prima Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Continuano gli appuntamenti organizzati dall’Ambasciata a Malta.

Data:

25/11/2016


“Prima Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Continuano gli appuntamenti organizzati dall’Ambasciata a Malta.

Il 24 novembre 2016 a bordo di Costa Pacifica in sosta nel magnifico Grand Harbour di Valletta, l’Ambasciatore Giovanni Umberto De Vito ha accolto oltre un centinaio di partecipanti al seminario organizzato in collaborazione con Costa Crociere e con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – UNISG. Al centro delle discussioni temi come un consumo responsabile del cibo e la riduzione degli sprechi alimentari.

Ospiti d’onore dell'evento il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ambasciatore Elisabetta Belloni, in missione a Malta, nonche’ esponenti del corpo diplomatico e del Governo maltese quali il Ministro del Turismo, Edward Zammit Lewis, il Ministro dello Sviluppo Sostenibile e dell'Ambiente, Josè Herrera e il Sottosegretario per l’Agricoltura e la Pesca, Roderick Galdes. Presente anche l’ex Commissario europeo alla Salute Tonio Borg.

Nel suo intervento l’Ambasciatore ha illustrato gli obiettivi primari della settimana della cucina italiana: valorizzare l’export agroalimentare di qualita’ quale componente fondamentale dell’economia del nostro Paese e dello stile di vita italiano. La cucina italiana come “racconto” dell’esperienza italiana del cibo, legata allo stare insieme; come riscoperta delle tradizioni, dell’attaccamento alle radici e la grande diversità delle ricette regionali; ma anche come utilizzo sostenibile delle risorse agricole a tutela della natura.

Nel corso del workshop il Vice Presidente dell’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo, Silvio Barbero, e la Dott.ssa Rivola, Head of external relations and events di Costa, hanno illustrato il progetto di collaborazione in atto che si propone di ridefinire il modello di ristorazione a bordo della flotta Costa incentrandolo sempre piu’ sulla qualità e la sostenibilità dell’offerta gastronomica, con una particolare attenzione alle cucine regionali, ai prodotti del territorio e alla trasparenza sulle filiere produttive e sulle materie prime utilizzate.

I lavori hanno visto gli interventi del Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura Salvatore Schirmo e della delegata di Malta dell’Accademia Italiana della Cucina Massimiliana Tomaselli.

La serata si è conclusa all’Istituto Italiano di Cultura con la proiezione del film “Lunga vita alla Signora” di Ermanno Olmi.



foto 6 sito

foto 10

foto 14

foto 16

foto 27 sito

foto banner

foto 1 sito

img 20161125 wa0010



648